INTO THE WILD

Airola. Lunedì 14 gennaio alle 19 presso la Parrocchia di San Domenico Commenti a cura di Mario Tirino e di fra’ Antonio Latella

Nomadismo, ascetismo e spiritualità: “Into The Wild” terzo film
della rassegna “In cerca”

Giunge al terzo film il cineforum “In cerca. Religione, spiritualità, identità in quattro film”, curato da Mario Tirino e Nando Mango e organizzato dalla Parrocchia di San Domenico in Airola (Benevento).

L’appuntamento, lunedì 14 gennaio alle ore 19, presso il Salone parrocchiale in via Principe di Napoli ad Airola, è stavolta con “Into the Wild” (2007) di Sean Penn, in una serata dedicata al tema “Ascetismo, nomadismo e spiritualità. Alla ricerca di un senso”. Il film, come di consueto, sarà seguito da un commento filmico curato da Mario Tirino e da un commento pastorale a cura di fra Antonio Latella.

IL FILM.   La pellicola, diretta dall’attore e regista americano e tratta dall’omonimo romanzo (in italiano tradotto come “Nelle terre estreme”) scritto nel 1996 da Jon Krakauer, narra la vicenda realmente accaduta di Christopher McCandless, giovane del West Virginia che, subito dopo la laurea, abbandona famiglia, carte di credito, prospettive di carriera e persino il proprio nome. Auto-soprannominatosi Alex Supertramp, il ragazzo intraprende un faticoso e affascinante viaggio per deserti, vaste pianure, scenari mozzafiato, laghi e fiumi per approdare infine tra i ghiacciai dell’Alaska.

IL COMMENTO. “Into The Wild rappresenta uno dei vertici della cinematografia americana dell’ultimo decennio. Ma al di là del giudizio di valore, ciò che mi preme sottolineare è il punto di vista radicalmente alternativo rispetto al capitalismo e al consumismo imperanti, abbracciato da Christopher. La sua rinuncia a ogni certezza borghese è un inno alla libertà e alla ricerca di sé, in una narrazione intensissima impreziosita dalla regia incandescente di Sean Penn e dalla magistrale prova attoriale di Emile Hirsch“, dichiara Mario Tirino, che, al termine della proiezione, illustrerà brevemente attraverso quali tecniche cinematografiche viene costruito il senso del film. “Da una pellicola così densa di interrogativi sulle esigenze e le mozioni spirituali dei giovani, mi auguro possa discendere una feconda riflessione sui bisogni più intimi della gioventù che nessuna ricchezza materiale può esaurire“, afferma padre Luciano Benedetto, parroco di San Domenico.

PROSSIMI EVENTI. Il cineforum promosso dalla parrocchia caudina non rappresenta un evento confessionale, ma si configura come spazio di confronto tra posizione laiche e religiose, nell’ottica del dubbio come alimento di una rinnovata spiritualità e, al contempo, di rinascita civile. La rassegna è  strutturata in quattro film, ognuno centrato su un tema della Fede: i primi due sono stati il “Dialogo interreligioso” con la proiezione di “Uomini di Dio” (2010) di Xavier Beauvois (proiettato il 12 novembre, commento di fra Roberto D’Orazio) e “Testimoni civili” con la proiezione di “Alla luce del sole” (2005) di Roberto Faenza (il 10 dicembre, commento di fra Sabino Iannuzzi Ministro Provinciale dei Frati Minori del Sannio e dell’Irpinia). L’ultimo appuntamento è invece incentrato sul tema de “”La fede dei gesti e delle opere”,  affrontato sulla base delle suggestioni offerte dalla pellicola “Centochiodi” (2007) di Ermanno Olmi, previsto per lunedì 11 febbraio 2013 alle 19, con  commento pastorale di fra Antonio Tremigliozzi.

SPECIAL EVENT. In data da definire, è prevista anche la proiezione de “Il grande silenzio” (Die Große Stille, di Philip Gröning, 2005), legato al tema delle “Missioni radicali”. Il film rappresenta un’autentica esperienza visiva assoluta: il silenzio, i rituali, la lentezza con cui si dipana la quotidianità dei padri certosini, ripresi con suono in presa diretta e fotografia naturale, immettono lo spettatore in un mondo “altro” rispetto al presente per una durata di oltre tre ore.


ULTIMO GIORNO DELL’ANNO 2012

Il 31 dicembre con il canto del Te Deum, durante la Celebrazione della Santa Messa delle ore 18.00, ringraziamo il Signore per l’anno appena trascorso ricordando nella nostra preghiera tutti i defunti della parrocchia che hanno lasciato questo mondo per far ritorno nella casa del Padre nell’ anno 2012:

Ruggiero Donato
Falzarano Pasqualina

Melisi Pasquale
Iadanza Angelo
Caccavale Giovanni

Iodice Giovannina
Petringa Erasmo
Ruggiero Giovanni
Rianna Stefano
De Sisto Pasquale

Maglione Sabatino
D’Acierno Alerino
Falzarano Assunta
Napolitano Teresa
Ricci Liberato
Falzarano Filippo
Gisondi Giuseppina
Tirino Sebastiano